Uno dei gesti base più utili per un direttore d’orchestra: l’attacco trattenuto

Condivisioni 526

Molto frequentemente all’orchestra è richiesto un attacco chiaro e netto, soprattutto nel forte. Ciò che gestualmente da più chances di poter suggerire ed ottenere questo effetto è l’attacco trattenuto.
DESCRIZIONE_DELL_IMMAGINE-BANNER

Si tratta di uno dei gesti base più importanti, padroneggiare questo tipo di attacco è molto utile ed il suo uso frequentissimo.L’attacco trattenuto può essere utilizzato come attacco d’inizio,come possiamo vedere nel video seguente

 

Ma può essere utilizzato anche come attacco interno, ciòè durante l’esecuzione, per un forte improvviso, per conferire incisività e brillantezza di suono,  come è possibile vedere nel video seguente (vedi articolo sugli attacchi interni)

Passiamo adesso ad analizzare molto attentamente l’attacco trattenuto e come eseguirlo


DESCRIZIONE_DELL_IMMAGINE-BANNER
Il braccio, partendo dalla posizione di base, fa un gesto circolare quasi come per raccogliere le forze, come per ritornare nella posizione di partenza, segue un attimo brevissimo di concentrazione e poi il colpo

(Ilya Musin spesso durante le lezioni a quegli allievi che avevano difficoltà nel comprendere questo gesto faceva il paragone al movimento di preparazione e raccoglimento di energie di un pugile prima di sferrare il colpo)

Ma osserviamo subito le applicazioni pratiche che, come accennavo prima sono frequentissime:

O ancora,

È inoltre esattamente il principio dell’attacco trattenuto che sta alla base della realizzazione degli sforzato:

Inoltre questo tipo di attacco può trovare ottime applicazioni anche nel p dove è necessario conferire acutezza e precisione

RICHIEDI ADESSO LE INFORMAZIONI SUL PROSSIMO CORSO INTENSIVO ESTIVO  A PALERMO  20-24 LUGLIO 2018

 

Leave a Reply