Tecnica della direzione d’orchestra: Lo sforzato

Sul principio dell’attacco trattenuto  (vedi articolo precedente)  si basa lo sforzato.

In pratica, per realizzare lo sforzato bisogna analogamente anticipare il gesto che precede il movimento sul quale lo si vuole ottenere.

Tenete presente che più velocemente anticipate il gesto e più incisivo potrebbe essere lo sforzato suggerito agli esecutori:

Osservate adesso la realizzazione applicata ad un passaggio noto

 

Ma là dove il tempo veloce non consente di anticipare  il gesto del braccio per realizzare lo sforzato, o accenti, o sottolineare accordi,  si può ricorrere ad un altro stratagemma , ossia evidenziandoli con un gesto netto,  indebolendo contemporaneamente i movimenti a latere.  

Qui di seguito due celebri esempi

Beethoven III

Sheherazade

Richiedi adesso le informazioni sulla prossima Masterclass a Mirano (Venezia) 25-30 settembre 2017

in collaborazione con la Venice Chamber Orchestra

 

Leave a Reply