Masterclass Direzione d'OrchestraPalermo 2017- 2018

Avendo studiato diversi anni a San Pietroburgo con Ilya Musin, mi sono reso conto che una delle gravi carenze nell’insegnamento della direzione d’orchestra in Occidente era lo studio della tecnica.

Molte scuole si concentrano solo sullo studio e sull’interpretazione della partitura, indubbiamente la base imprescindibile e fondamentale di quest’arte, – senza questo non si va da nessuna parte-  tralasciando però l’aspetto tecnico gestuale, (dove per tecnica intendo quindi  la trasmissione delle corrette informazioni al fine di  conseguire un’interazione con gli orchestrali) sottovalutando fino a che punto questo possa condizionare un’esecuzione.

Lo scopo della mia attività didattica è stato quindi spostare l’attenzione su questo aspetto importantissimo della direzione d’orchestra profondamente indagato da Ilya Musin ma in pratica sconosciuto nel mondo occidentale.

Oltre alle Masterclass intensive di pochi giorni molto proficue per coloro che per la prima volta si vogliono avvicinare a questo aspetto della direzione, ma anche ai direttori che spesso hanno dei dubbi che vogliono chiarire, tengo parallelamente corsi annuali – frequentati da studenti provenienti dai 5 continenti.

Fra questi ti segnalo quello di prossima realizzazione:

Palermo novembre 2017 – giugno 2018

in collaborazione con l’Orchestra Giovanile Mediterranea

sarà ammesso un massimo di 12 studenti

Aperto a tutti i musicisti e studenti di direzione d’orchestra che vogliono perfezionare lo studio della tecnica.

Il corso è strutturato in incontri mensili.

Sul mio canale Youtube è possibile visionare centinaia di brevi clip che illustrano il metodo di lavoro adottato durante questo tipo di Masterclass.

In questi 6 anni di attività il corso è divenuto un punto di riferimento sul piano nazionale ed internazionale, con la presenza di studenti provenienti da Germania, Svizzera, Svezia, Francia, Belgio, Finlandia, Giappone, Libano, USA, Spagna, Cile, Brasile, Danimarca, Olanda, Inghilterra.

Si lavora con l’ausilio di un duo pianistico (secondo la tradizione della scuola di Ilya Musin) in modo accurato ed analitico su un percorso ritagliato su misura del livello del singolo studente finalizzato allo sviluppo della tecnica e di livelli di interazione volti a trasmettere la visione interpretativa dello studente stesso.

A fine anno si realizza un incontro con l’orchestra Giovanile Mediterranea.

Durante i giorni a contatto con l’orchestra gli studenti hanno la possibilità di verificare sul campo tutte le nozioni apprese nel corso dell’anno.

 

Per avere maggiori informazioni, contattami attraverso il modulo qui in basso