L’importanza di dare un chiaro attacco d’inizio: tempi animati in due

 

 

Lo schema del due è caratterizzato dalla presenza di due impulsi all’interno di una misura: Forte e Debole ( Tesi / Arsi ),

questa alternanza deve essere presente ed intuibile dagli orchestrali, la mancanza a lungo andare inficia l’esecuzione.

(dal libro/DVD “introduzione alla tecnica della direzione d’orchestra)

 

L’attacco iniziale  è un segnale che indica il momento preciso in cui deve avere inizio l’esecuzione,

e che, per consentire una perfetta sincronizzazione di tutta l’orchestra, deve essere recepito da tutti gli orchestrali allo stesso modo, inoltre   deve trasmettere informazioni riguardo al tempo, al ritmo, alla dinamica, all’agogica, e tutto ciò una frazione di secondo prima dell’inizio dell’esecuzione.

Il video seguente mostra alcune  insidie ​​che si nascondono utilizzando lo schema del due in tempi animati.

Qui infatti possiamo analizzare un attacco dato in modo ambiguo,  ciò non consente all’orchestra di recepire in maniera immediata il tempo esatto e crea degli equivoci di intesa non solo col direttore ma anche  all’interno delle sezioni orchestrali, si genera una turbolenza per le prime 10 misure, cercando di riprendere il controllo il direttore assume una posizione statica allargando le braccia e questo consente all’orchestra di ricompattarsi immediatamente.

 

Leave a Reply